Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231 e società di calcio

Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231 e società di calcio

Presentato, alla presenza di tutto lo staff del Bologna 1909 FC S.p.A., il Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231 adottato dal Consiglio d’Amministrazione sul finire del 2013.

Il Modello Organizzativo, realizzato dopo un’accurata fase di analisi dei rischi specifici di una società calcistica che milita nei campionati professionistici, si compone di un Codice Etico, di una Parte Generale e di più Parti Speciali, tra cui anche una che riguarda gli illeciti sportivi previsti dal Codice di Giustizia Sportiva.

il Modello Organizzativo rimanda poi, per la parte più operativa, ad apposite procedure che regolamentano le attività dei processi “core” e dei processi di “supporto”, concorrendo così a fornire un importante elemento per il miglioramento e l’ottimizzazione dell’organizzazione interna.

La nomina dell’Organismo di Vigilanza, composto di due membri e presieduto da Matteo Bottonelli di AD&D Consulting, ha iniziato la sua attività ed opera garantendo adeguata continuità, anche grazie ad una casella di posta elettronica dedicata su cui riceve il flusso di comunicazioni previste da parte dei destinatari del Modello Organizzativo.

Tra gli aspetti a rischio individuati, e che dovrebbero sempre avere adeguata trattazione all’interno del Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231 per una società calcistica, si possono citare, tra gli altri, i seguenti:

  • Acquisti/cessioni/compartecipazioni di calciatori
  • Rapporti con società estere residenti in paesi a fiscalità privilegiata
  • Contratti per sfruttamenti dei diritti d’immagine
  • Frode in competizione sportiva e doping, che pur non rientrando tra i reati presupposto del D.Lgs. 231, potrebbero generare, in certe condizioni, imputazioni per associazione per delinquere
  • Contratti di sponsorizzazione e pubblicità
  •  Contratti con agenti e scout
  • Gestione tessere e biglietti omaggio
  • Pratiche per l’iscrizione alle competizioni sportive

Matteo Bottonelli

Consulente di organizzazione aziendale e sistemi di gestione dai primi anni ‘90, si occupa di Modelli Organizzativi ex D.Lgs.231 dal 2002. E’ presidente o membro permanente di Organismi di Vigilanza in numerose società, anche di rilevanza nazionale. E’ membro di numerosi Comitati Tecnici costituiti in seno alle principali Associazioni di Categoria e relatore a seminari e convegni di rilevanza nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *